19 Settembre 2020
Interviste
percorso: Home > Interviste > INTERVISTE

Il punto sulla stagione 2011/2012

INTERVISTE
07-04-2012 - Intervista a Antonio Di Giuseppe, Presidente Vibrotek Pulsano

IL PUNTO SULLA STAGIONE 2011/2012 A POCO MENO DI UN MESE DALLA FINE DEL CAMPIONATO

PARLA IL PRESIDENTE ANTONIO DI GIUSEPPE

Il campionato volge al termine e per il presidente della Vibrotek,
Antonio Di Giuseppe, è tempo di bilanci e previsioni future.
"Crediamo nei valori dello sport e per questo siamo pronti a profondere il massimo dell´impegno per avviare una più proficua crescita sportiva, culturale e sociale del nostro territorio"


La pausa del campionato nazionale di B2 maschile, coincisa con la celebrazione della Pasqua, è l´occasione non solo per ricaricare le energie in previsione dello sprint finale, ma soprattutto costituisce un momento di riflessione per chi, come il presidente della Vibrotek, Antonio Di Giuseppe, da qualche anno ha deciso di impegnarsi a sostenere lo sport, in questo caso la pallavolo.

"Mi sono affacciato al volley - afferma Di Giuseppe - non solo perché animato da una antica passione, considerato peraltro che in gioventù ho giocato nell´Ideal Talsano, ma perché credo fortemente nei valori che lo sport riesce a trasmettere ai giovani. I tempi che stiamo vivendo poi, impongono, a mio avviso, un cambio di rotta: forse un ritorno al passato, ad un sistema di comunicazione e di interscambio che purtroppo oggi non si ravvisa più in maniera diretta, ma prevalentemente a distanza. I giovani vivono costantemente su internet, incollati ai monitor ed alle tastiere dei computer immersi e catturati da un mondo virtuale, attratti dalle infinite e rapidissime opportunità di scambio offerte dai social network che però di fatto non garantiscono più il rapporto diretto, il faccia a faccia. Ognuno - continua il presidente dell´amatori Volley - vive nel suo micro mondo e poco si presta alla condivisione col gruppo. Questo, a mio avviso, genera un isolamento che a lungo andare diventa improduttivo sia per il singolo che per la comunità: creare quindi delle opportunità di relazione è stata la scintilla che mi ha portato ad intraprendere un percorso difficile ma che comincia a dare i primi frutti".

Di Giuseppe che solo tre anni si è avvicinato alla pallavolo, dapprima affiancandosi in qualità di sponsor alla precedente dirigenza del Pulsano, poi rilevandone la presidenza, ha decisamente compiuto passi da gigante. L´idea di base, su cui l´imprenditore tarantino ha voluto dare vita al movimento è partita anche dalla volontà di diversificare gli investimenti pubblicitari.

"Investire nello sport - sostiene Di Giuseppe - rappresenta un veicolo di alta risonanza per chiunque abbia intenzione di fare impresa e farsi conoscere, con un ritorno immediato di immagine. Per noi questo è stato un successo e mi auguro che col passare del tempo, acquisendo sempre maggiore esperienza, si riesca ad incrementare, di pari passo al cammino della società sportiva, anche quella aziendale".

La prima azione da intraprendere per dare vita ad un movimento sportivo, era assicurare una location adatta per lo svolgimento delle attività. In tal senso, si sono rivelati prezioso gli interventi dell´amministrazione comunale di Pulsano che ha lustrato a dovere il vecchio PalaAlfarano e quella di Leporano che ha messo a totale disposizione del volley una nuovissima struttura che l´Amatori Volley ha destinato a tutto il settore giovanile ed agli allenamenti della Prima divisione e serie D maschile.

"Per poter estendere a largo raggio la pratica della pallavolo - afferma Di Giuseppe - era necessario poter usufruire di strutture idonee, a norma, per ospitare i giovani praticanti. Ed in questo sento di dover ringraziare le amministrazioni comunali di Pulsano e Leporano che hanno creduto nella validità sociale del nostro progetto. Un´operazione riuscita, visto il numero sempre più crescente di praticanti".

Ma se se le attenzioni della Vibrotek hanno di fondo una valenza prevalentemente sociale, non vanno altresì trascurati i risultati che in campo pallavolistico le squadre a marchio Vibrotek stanno riscuotendo. A partire dai campionati giovanili, passando per la 1 Divisione, serie D e B2, il club rossoblù sta dimostrando che con un´attenta programmazione, razionalizzazione delle finanze e con la scelta di allenatori di comprovata esperienza ed alto valore tecnico, si è riusciti a lavora con precipua attenzione e qualità. Lo dimostrano i risultati conseguiti, come l´accesso alla finale regionale Under 16 (squadra nata dalla fusione con la società dei Cannibalini di Talsano), i playoff promozione della serie D e l´ottimo campionato che la serie B2 si avvia a concludere.

"Siamo orgogliosi di quanto i ragazzi siano riusciti a fare quest´anno - afferma Di Giuseppe - e per la prossima stagione puntiamo a migliorarci ancora. Un plauso particolare va alla B2 che, nonostante sia stata una novizia del torneo e malgrado l´annata sia stata caratterizzata da una serie di infortuni (che ci hanno messo alle corde in molte occasioni), la squadra ha saputo reagire, con forte senso di gruppo e responsabilità, riuscendo a conquistare la quinta posizione. Adesso aspettiamo di vedere come andrà a finire, ormai manca pochissimo (solo quattro giornate ndc) poi tireremo le somme. Non nascondiamo però la nostra volontà, se ci sarà l´occasione, di poter aspirare ad un salto di categoria. Molto dipenderà da quante squadre si iscriveranno alla B1, quante rinunceranno, visto peraltro il difficile momento economico del Paese. Noi ci guarderemo intorno, poi valuteremo. Di sicuro posso solo confermare che l´impegno dell´azienda che rappresento, insieme a mio fratello Massimo,continuerà ad essere costante. Crediamo nei valori dello sport e per questo siamo pronti a profondere il massimo per avviare una più proficua crescita sportiva, culturale e sociale del nostro territorio".



scritto da Ufficio stampa

Realizzazione siti web www.sitoper.it